image1

Il devastante terremoto che alle ore 3,36 di mercoledì 24 agosto 2016 ha colpito l'Italia centrale, in particolare l'Alto Lazioe e le Marche distruggendo interi paesi come Amatrice, Accumoli, Arquata sul Tronto ci vede impegnati come volontari di Protezione Civile per partecipare alle operazione in soccorso ai terremotati.

Le Gela abilitate hanno aderito alla chiamata sia del C.P.P.A.V.P.C.Comitato Provinciale di Parma che della Federgev ER, con la quale al momento sono partite tre guardie volontarie ( Marziano Ghiorzi, Giuseppe Mannino e Maura Riccoboni) per raggiungere il campo di Montegallo (AP) e assegnati secondo le necessità.

Fanno parte del 1° turno di volontari che rimarrà nei luoghi del sisma da sabato 27 agosto a sabato 3 settembre.

Gli altri volontari GELA che hanno dato la loro disponibilità per i turni successivi verranno contattati in seguito secondo le richieste del Comitato o di FederGEV.

IX Parma Darwin Day - Guardare il Mondo con gli occhi di Darwin

Università degli Studi di Parma – Dipartimento di Bioscienze

11 Marzo 2016 - Aula Magna, Via dell’Università 12, Parma

INGRESSO LIBERO

Ritorna l'appuntamento annuale per celebrare la figura di Charles Darwin, promosso e organizzato dall'Università degli Studi di Parma quale importante occasione di informazione e confronto culturale rivolta non solo agli esperti del settore ma a chiunque fosse interessato a tematiche rilevanti come quella in oggetto. “Guardare il mondo con gli occhi di Darwin” significa aprire lo sguardo sulla natura, e quindi anche su noi stessi, guidati dal faro delle scoperte del grande scienziato inglese senza le quali nulla avrebbe senso in biologia.

Sono presenti anche le Gela Armando Coppellotti, Luigi Romanini e Salvatore Ziliani al gazebo informativo per le attività della Protezione Civile (Progetto dei Comuni della Pedemontana "Insieme: collaborare per la salvaguardia dell'ambiente e la promozione della comunità").gazebo a Collecchio per P.C. 26.02.2016

Ieri 27 febbraio 2016 ultima lezione per il corso base di protezione civile. Il corso è stato inserito in coda al corso di formazione per Guardie ecologiche Volontarie iniziato il 2 novembre e terminato l'8 febbraio.

Nonostante la pioggia, soprattutto al pomeriggio, ieri si è messo in pratica tutto quanto imparato durante le lezioni di protezione civile, inoltre sono state usate attrezzature come la motopompa, la torrefaro, l'insacchettratrice  per i sacchetti di sabbia e di è montanto e smontato la tenda pneumatica.

La giornata in Comitato di Protezione civile è risultata molto costruttiva e soprattutto ha confermato l'abilitazione alle attività di protezione civile 25 nuovi volontari.

Alleghiamo alcune foto delle lezioni e del pranzo offerto dal Comitato.

Grazie a tutti e ben arrivati.

Allegati:
Scarica questo file (20160227_115756.jpg)20160227_115756.jpg[Borsi e i DPI]1175 kB
Scarica questo file (20160227_135631.jpg)20160227_135631.jpg[Il tiramisù]1307 kB
Scarica questo file (20160227_135717.jpg)20160227_135717.jpg[Il pranzo]1126 kB
Scarica questo file (20160227_135722.jpg)20160227_135722.jpg[ancora il pranzo]1203 kB
Scarica questo file (27 febbraio fine corso Protezione civile.jpg)27 febbraio fine corso Protezione civile.jpg[27 febbraio: fine corso Protezione Civile]1091 kB

Lupi: depositata denuncia in procura di Legambiente contro il bracconiere dell’Alta Val Taro intervistato dalla trasmissione le Iene.

L’uccisione del lupo è un reato penale: lo stato non può tollerare che qualcuno si vanti di tale atto.

Legambiente ha depositato oggi alla Procura della Repubblica di Parma un esposto di denuncia relativo all’intervista comparsa nella trasmissione di martedì scorso del programma Tv Le Iene.

Nell’esposto, che è stato curato dall’avvocato Enrica Gianola Bazzini, membro del Centro di Azione Giuridica di Legambiente, si fa riferimento a reati quali uccisione e maltrattamento di animali, nello specifico di una specie che nella normativa ha lo status di animale particolarmente protetto.