Stampa

Le Guardie Ecologiche Volontarie del Raggruppamento di Legambiente (G.E.L.A.) sono volontari che utilizzano il proprio tempo libero e la passione per l'ambiente a favore di Enti e Comuni per coadiuvarle nella gestione dell'ambiente e del territorio; fra le numerose attività partecipano a censimenti, al controllo raccolta prodotti sottobosco, collaborano con le autorità in caso di calamità naturali e insegnano il rispetto dell'ambiente.

Sono cittadini che hanno frequentato appositi corsi di formazione e superato l'esame finale diventando pubblici ufficiali ed hanno il compito di verificare che le leggi a tutela dell'ambiente siano rispettate. Le GELA possono redigere verbali di accertata violazione sulla base dei quali è erogata una sanzione pecuniaria. Le GELA hanno l'obbligo di informare l'autorità giudiziaria di ogni fatto di rilevanza penale.

Cosa importante è che le GELA promuovono soprattutto l’informazione ambientale verso i cittadini così come il ruolo che rivestono nelle attività di sostegno alle azioni di Protezione Civile: di rilievo, in questo campo, gli ultimi interventi operati in Abruzzo dopo gli eventi sismici, e costantemente l'azione di prevenzione e lotta agli incendi boschivi.

E' ancora utile rimarcare la trasversalità dell'azione delle GELA nel campo del volontariato che ha visto negli ultimi anni una proficua collaborazione per la realizzazione di campi di lavoro estivi nelle aree protette, rivolti al volontariato ambientale nazionale ed internazionale.

L'esercizio del potere di accertamento delle Guardie Ecologiche Volontarie è definito sulla base della Legge Regionale 3 luglio 1989, n. 23. In base alle attuali cinque direttive regionali le GELA esercitano attività di vigilanza con potere di accertamento in materia di:

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso del sito stesso.